Domenica

Teatro Argot 5 e 6 giugno 2011 “DOMENICA” compagnia Sub. Testo Massimiliano Giulio Benvenuto, regia Arcangelo Iannace, con Vanessa Scalera e Filippo Gili. Otto Domeniche a caso di una coppia qualunque di una città  qualunque dell’unico mondo che conosciamo. Un lui e una lei. Un figlio incagliato tra loro. Otto intime sospensioni nel giorno del Signore. Rumori, ricordi e rivelazioni stagliate nell’indeterminatezza della Domenica. La Domenica come paradigma della sospensione. del lassismo esistenziale. un intervallo tra il prima e il dopo, che come un alveo atemporale nel silenzio dell’inoperosità, amplifica con indeterminata ferocia la fragilità  strutturale che regola i rapporti. Un viaggio privo di reflussi romantici all’interno di una coppia la cui identità  dei singoli, l’uomo e la donna, si perde nell’acromatopsia di una fusione psicocarnale asfissiante. Un vero amore, privo di barocchismi. Mediocre e sublime nell’arco di pochi istanti. Un grafico impazzito le cui estremità schizofreniche certificano tutta la complessità  dell’incontro dei generi al di fuori della necessità  riproduttiva. Individualità  mutilate al servizio di una riconoscibilità  sociale che normalizzi l’ineludibile caos. Una forzatura contro natura. Le cui conseguenze si reificano in deflagranti distorsioni patologiche. Una barbarie delle necessità  dei sessi, al servizio dell’inconsistenza strutturale della modernità. La coppia, come distorsione ultima in favore della verità.

Post Your Comment

Segui per mail

Sottoscrivi per ricevere per email gli aggiornamenti

Site Traffic

Hits

Pages|Hits |Unique

  • Last 24 hours: 2.052
  • Last 7 days: 6.962
  • Last 30 days: 25.264
  • Online now: 5
Traffic Counter