Elsa

Teatro Argot 31 Marzo 2011 “ELSA” lettura scenica di e con Chiara Condrà e Elisa Turco Liveri, disegno luci Giovanna Bellini. Elsa è una strada, il tentativo di raccontare Roma attraverso lo sguardo di una scrittrice magistrale; un pretesto per descrivere questa città  e l’Italia stessa nell’epoca della seconda guerra mondiale. Scelta di alcuni brani dai diari di Elsa Morante, da ‘La Storia’, ambientato a Roma prima e dopo la guerra, e ‘Menzogna e Sortilegio’, romanzo di stampo quasi ottocentesco in cui, come disse Calvino, “la storia è bandita”. I due romanzi sono due opere gemelle, quasi la stessa pianta in due stagioni diverse, in cui molte scene risultano analoghe, viste da una parte in chiave romantica e dall’altra iper realistica, come riflessi della stessa immagine, in cui l’autrice riversa tutta se stessa. Questo primo studio a metà  tra lettura e messa in scena vuole parlare principalmente di Elsa Morante, tratteggiare, attraverso le donne da lei descritte, piene di sfaccettature a prima vista cupe ma in realtà  fortemente ironiche, la sua personalità  di donna e scrittrice. Si ringraziano per la collaborazione artistica Edoardo Cianfanelli e Salvatore Insana.

Post Your Comment

Segui per mail

Sottoscrivi per ricevere per email gli aggiornamenti

Site Traffic

Hits

Pages|Hits |Unique

  • Last 24 hours: 792
  • Last 7 days: 4.828
  • Last 30 days: 33.911
  • Online now: 2
Traffic Counter